Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Minoranze linguistiche storiche del Trentino

Comunicazioni divulgative e campagne informative in ladino, m˛cheno e cimbro, soprattutto a tema salute: lo ha deciso il Consiglio della Provincia autonoma di Trento

Nell'ambito del diritto delle popolazioni ladina, m˛chena e cimbra all''utilizzo della propria lingua nei rapporti con le istituzioni scolastiche, i vari Enti e uffici pubblici situati nei territori di queste comunitÓ o al di fuori di essi laddove previsto dalla legge provinciale in materia (L.P. 19 giugno 2008, n. 6), il Consiglio della Provincia autonoma di Trento ha approvato una mozione (n. 210 del 15 febbraio 2018) che impegna la Giunta provinciale a promuovere l'utilizzo della lingua delle minoranze linguistiche in tutte le comunicazioni divulgative e nelle campagne informative, in modo particolare quelle a carattere sanitario.
Nel testo si legge che "... Estendere l'uso della lingua minoritaria alle comunicazioni divulgative ed informative costituisce da un lato una maggiore attuazione del principio di uguaglianza sia formale che sostanziale e di tutela delle minoranze contenuti nella Costituzione, nello Statuto speciale per il Trentino - Alto Adige/SŘdtirol e nelle relative norme di attuazione; dall'altro lato Ŕ espressione diretta dei valori fondanti dell'autonomia stessa. Non solo, se le minoranze linguistiche costituiscono veramente un patrimonio irrinunciabile dell'intera comunitÓ provinciale, tale estensione rappresenterebbe semplicemente un modo per rendere il pi¨ possibile partecipi tutti i cittadini alla vita del proprio territorio".