Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Divulgazione della lingua m˛chena

Sabato 27 ottobre a Frassilongo/Garait, una giornata di lavoro per tutti coloro che sono coinvolti a vario titolo nella comunicazione di aspetti della lingua m˛chena

Il progetto "De sproch ver de pasuacher" (=La lingua per i visitatori) vuole fornire fondamenti concettuali e tematici a tutti coloro che a vario titolo, dai musei alle aule scolastiche, sono coinvolti nella comunicazione di aspetti concernenti la lingua m˛chena.
La comunitÓ insediata nella Valle del FŔrsina dispone di un patrimonio linguistico di straordinaria importanza, che ha avuto in questo territorio la sua culla e il suo plurisecolare sviluppo. L'indagine compiuta nell'ambito del progetto, i cui risultati saranno presentati nel corso della giornata di lavoro, ha avuto due obiettivi generali: quello di descrivere le principali caratteristiche dal punto di vista linguistico e quello di individuarne la situazione attuale.
In merito al primo punto, tramite un'attenta analisi della produzione scientifica a disposizione, la linguista Tiziana Gatti parlerÓ del contesto nel quale la lingua m˛chena Ŕ nata e si Ŕ sviluppata, partendo dai primi coloni dei secoli XIII e inizio XIV fino alla particolare situazione di isola linguistica e di diglossia. Il m˛cheno presenta tratti distintivi a livello fonetico, lessicale e a livello morfologico e di sintassi. Di notevole interesse Ŕ anche il rapporto con altri idiomi, quali il dialetto trentino, i dialetti bavaresi e in particolare il cimbro.
Il secondo focus della giornata sarÓ dedicato al m˛cheno oggi. Il sociologo Christian Arnoldi ha condotto nel corso dell'estate una breve indagine presso i giovani della comunitÓ e alcuni testimoni privilegiati. Qualsiasi lingua, e chiaramente il m˛cheno che ne ha ufficialmente lo status non fa eccezione, presenta infatti interessanti collegamenti con la sfera giuridica e istituzionale oltre a rivestire, specialmente per gli appartenenti ad una comunitÓ linguistica di ridotte dimensioni, anche un importante valore simbolico.
Nella parte conclusiva della giornata vi sarÓ un fine a carattere pi¨ operativo, volto ad individuare tempi, forme e modalitÓ attraverso le quali la lingua m˛chena pu˛ entrare nelle visite guidate delle sezioni del Bersntoler Museum.
Il progetto De sproch ver de pasuacher Ŕ a cura di Claudia Marchesoni e di Leo Toller dell'Istituto culturale m˛cheno/Bersntoler Kulturinstitut. Il corso Ŕ valido ai fini formativi dei docenti.
La partecipazione Ŕ libera e gratuita, ma Ŕ richiesta la registrazione on-line entro le ore 12.00 del giorno precedente.


Quando:
Sabato 27 ottobre 2018
dalle 9.00 alle 12.30
dalle 14.00 alle 17.30

Dove:
Centro polivalente ôE. Prunerö
Frassilongo/Garait - Val dei M˛cheni - Trento

Per informazioni:
Bersntoler Kulturinstitut/Istituto culturale m˛cheno
Tel. +39 0461 550073
E-mail: kultur@kib.it