Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

La Notte della Taranta

Il rinomato Festival di musica tradizionale europea compie 20 anni: il tema della pace e illustri ospiti internazionali per il concertone finale di sabato 26 agosto a Melpignano

Danzatrice al Festival "Notte della Taranta"

Anche quest’anno il Convento degli Agostiniani a Melpignano, si offre come sfondo per la serata finale de "La Notte della Taranta", il più grande festival d'Italia e una delle più significative manifestazioni sulla cultura popolare in Europa.
Si svolge in Salento ed è dedicato nello specifico alla riscoperta e alla valorizzazione della musica tradizionale salentina e alla sua fusione con altri linguaggi musicali, dalla world music al rock, dal jazz alla musica sinfonica.
Nato nel 1998 su iniziativa dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e dell’Istituto "Diego Carpitella", in quindici anni il festival si è reso protagonista di una crescita straordinaria per dimensioni, affluenza e prestigio culturale. Diverse le tappe fondamentali che ne hanno scandito l’evoluzione: nel 2000 è nato il Festival Itinerante, una rassegna dei gruppi più rappresentativi della scena della pizzica salentina, che oggi coinvolge diciotto comuni (gli aderenti all’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, più i centri di Lecce, Galatina, Alessano, Cursi e da quest'anno Nardò e Torre S.Giovanni) e richiama nel complesso quasi 200.00 spettatori, incarnando un grande viaggio di avvicinamento al Concertone principale; nel 2004, con Ambrogio Sparagna, è nata l’Orchestra Popolare "La Notte della Taranta", eclettico testimone culturale attivo tutto l'anno nel nostro Paese e nel mondo; dal 2010 l'organizzazione è a cura della Fondazione"La Notte della Taranta".
La formula del festival, che culmina nel Concertone finale di Melpignano (LE), capace di coinvolgere da solo ormai circa centocinquantamila spettatori e seguito da decine di migliaia di persone anche nella prova generale del giorno precedente, si caratterizza in maniera del tutto originale ed innovativa per la presenza di un Maestro Concertatore invitato a reinterpretare i “classici” della tradizione musicale locale avvalendosi di un gruppo di circa trenta tra i migliori musicisti di riproposta del Salento, assieme ad ospiti eccezionali della scena nazionale e internazionale.
Maestro Concertatore di questa ventesima edizione del Festival è l'eclettico musicista marchigiano Raphael Gualazzi, che ha scelto per questo compleanno speciale il tema della Pace e invitato illustri musicisti sul palco di Melpignano: la cantautrice statunitense Suzanne Vega; la compositrice e interprete israeliana Yael Deckelbaum che ha scritto la preghiera per le madri in occasione della marcia della speranza, svoltasi in Israele nell'ottobre 2016, dove hanno partecipato 4000 donne pacifiste; il virtuoso del jazz mondiale, sassofonista dei Rolling Stones, Tim Ries; il chitarrista di David Bowie, Gerry Leonard; il cubano Pedrito Martinez, osannato dalla critica come miglior percussionista nel panorama internazionale;il cantante statunitense che abbracia diversi generi dal jazz al blues al gospel, Gregory Porter; la compositrice, cantante, nonchè abile percussionista di Gerusalemme Liron meyuhas e il gruppo di origine salentina BoomDaBash.
Il "concertone" sarà trasmesso anche in diretta televisiva a partire dalle 22.30 su Rai 5, oltre che sul sito ufficiale www.lanottedellataranta.it e in diretta social.

Quando:
Sabato 26 agosto 2017, ore 22.30
pre "Concertone" dalle ore 18.00

Dove:
Piazzale ex Convento delgi Agostiniani
Melpignano (LE)

Per informazioni:
Fondazione La Notte della Taranta
Via Dafni 11 -73020 Melpignano (LE)
Tel. +39 0836 439008
E-mail: segreteria@lanottedellataranta.it
E-mail: nottedellatarantapress@gmail.com
Sito web: www.lanottedellataranta.it