Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Minoranze dei Balcani

L'area balcanica Ŕ un crogiolo di culture, lingue e religioni di cui si conosce poco: con il suo libro sulle minoranze dimenticate, il giornalista svizzero Cyrill Stieger prova a colmare questa lacuna

"Non sappiamo pi¨ chi siamo: Le minoranze dimenticate dei Balcani": questo Ŕ il titolo incisivo e stimolante del libro che Cyrill Stieger ha scritto su alcune comunitÓ culturali e religiose meno note dell'area balcanica (Wir wissen nicht mehr, wer wir sind: Vergessene Minderheiten auf dem Balkan, Zsolnay und Deuticke, Wien 2017, pp. 288, Ç 23).
Negli ultimi 25 anni, in seguito alle lunghe guerre che hanno accompagnato la frammentazione della Jugoslavia, la stampa ha dedicato molto spazio ai popoli della regione balcanica. Nonostante questo non Ŕ riuscita a fornire un panorama esauriente della straordinaria varietÓ culturale, linguistica e religiosa che caratterizza l'area in questione (Albania, Bulgaria, Grecia, Macedonia e Romania).
A colmare questa lacuna provvede appunto il libro in questione, scritto da Cyrill Stieger, un giornalista svizzero che vanta una profonda conoscenza dell'area slavofona e dell'area balcanica in generale. Dai Pomachi della Grecia ai Torbesci della Macedonia, dagli Istrorumeni ai Goranci, il volume ci offre un ampio panorama dell'affascinante varietÓ che possiamo trovare in queste regioni dimenticate del Vecchio Continente.
Cyrill Stieger (Oberriet, 1950) ha studiato slavistica e storia dell'Europa orientale a Zurigo e Zagabria. Dopo la laurea ha lavorato all'ambasciata svizzera di Mosca. Quindi ha iniziato a lavorare per il "Neue ZŘrcher Zeitung" come corrispondente per l'Europa centrale e balcanica. Oggi si occupa anche dell'Asia centrale.
(Fonte: Centro di documentazione sui popoli minacciati, 23 agosto 2017)


Per altre informazioni:
www.hanser-literaturverlage.de