Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Liet International Festival 2020

Sarà la città danese di Apenrade/Aabenraa ad ospitare il 3 e 4 aprile la più importante kermesse musicale delle lingue minoritarie d'Europa: "call for new songs" fino al 31 ottobre

L’edizione 2020 del Liet International entrerà a far parte della programmazione degli eventi ufficiali per la celebrazione dei 100 anni di esistenza del confine tra Danimarca e Germania e, in parallelo, dei 100 anni di presenza della minoranza tedesca dello Schleswig Settentrionale (Danimarca).
E nello specifico, sarà la città di Apenrade/Aabenraa, nel sud della Danimarca, ad ospitare la prossima edizione dell'itinerante manifestazione musicale divenuta ormai un importante punto di riferimento per la promozione delle lingue minoritarie europee, e la ospiterà all’interno del suo più famoso locale, il Gazzværket.
L’edizione 2020 del Festival sarà organizzata in collaborazione con la Bund Deutscher Nordschleswiger (BDN), l'organizzazione ombrello che rappresenta la comunità tedesca in Danimarca.
A nord del confine danese-tedesco nello Schleswig settentrionale vivono 15.000 persone che appartengono alla minoranza tedesca; una comunità che possiede proprie scuole ed è rappresentata da un ampio spettro di istituzioni sociali e culturali che le permettono di fungere da ponte vitale tra le culture tedesca e danese.
La “call” per la raccolta di nuove canzoni per il Liet International 2020 è ufficialmente aperta. Fino a giovedì 31 ottobre 2019 i musicisti di tutta Europa che si esibiscono in una lingua regionale o minoritaria, potranno presentare la loro domanda di partecipazione al Festival, che quest’anno ha cambiato leggermente impostazione: 20 saranno i brani selezionati e i corrispettivi artisti o gruppi invitati ad esibirsi venerdì 3 aprile sullo stage danese di fronte a pubblico e giuria; 10 di loro saranno selezionati per il gran finale di sabato 4 aprile.
Il vincitore del concorso musicale frisone Liet 2019 e un concorrente che rappresenta la minoranza tedesca in Danimarca sono automaticamente selezionati per la partecipazione al Liet International 2020. Ciò significa che rimangono 18 posizioni aperte per tutte le altre lingue minoritarie d'Europa. Il processo di selezione viene svolto da una piccola giuria indipendente all’inizio di novembre. I criteri di qualificazione per il comitato sono: qualità e unicità del canto e della musica, diversità linguistica, geografica e musicale, genere ed età. I testi e la musica devono essere nuovi o composti di recente.

 
Il centro storico dell'antica città mercato di Apenrade/Aabenraa nella Danimarca meridionale (© www.visitaabenraa.dk)
Il centro storico dell'antica città mercato di Apenrade/Aabenraa nella Danimarca meridionale (© www.visitaabenraa.dk)


Obiettivo principale del festival, lo ricordiamo, è quello di dare agli artisti che fanno musica utilizzando una lingua minoritaria, la possibilità di esibirsi su un palco internazionale assicurando loro la meritata visibilità e premiando generi musicali lontani da logiche commerciali o più semplicemente folkloristici.
L'ideazione del Liet si deve alla minoranza frisona (Paesi Bassi) che ne ha ospitato le prime edizioni dal 2002 al 2006 nella città di Ljouwert/Leeuwarden, dopodichè ogni anno è stato organizzato in una diversa località europea di minoranza linguistica come Oestersund e Lulea in Lapponia, Lorient in Bretagna, Udine in Friuli Venezia Giulia, Kautokeino nel Nord della Norvegia, Oldenburg in Bassa Sassonia e Gijón nelle Asturie spagnole, godendo del patrocinio del Consiglio d’Europa.
E’ un Festival che, per sua natura, attrae molto l’interesse dei media e ha infatti avuto coperture da importanti emittenti internazionali, come la BBC, la CNN e Al Jazeera, guadagnando d’importanza gradualmente nel tempo, fino a diventare la manifestazione di maggior rilievo per la promozione delle minoranze linguistiche europee.
Nel 2018, l'ultima edizione di Liet International si è svolta a Ljouwert/Leeuwarden, nel nord dei Paesi Bassi, eletta in quell’anno “Capitale europea della cultura”, assime all’intera regione della Frisia.


Per informazioni:
Liet International F
E-mail: lietinternational@gmail.com .