Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Sul multilinguismo in Europa

Uno strumento che aiuti a comprendere il multilinguismo e a prendere posizione sulle questioni linguistiche? Esiste, Ŕ frutto di un progetto europeo e si chiama Vademecum MIME

Il MIME (Mobility and Inclusion in Multilingual Europe) Ŕ un progetto di ricerca sul multilinguismo in Europa, finanziato dal Settimo programma quadro della Commissione Europea, che annovera tra i suoi principali risultati il Vademecum MIME. Questo rapporto Ŕ una sintesi di quattro anni di ricerca (2014-2018) condotta da circa 70 studiosi di 10 diverse discipline.
Grazie quindi ad un innovativo approccio interdisciplinare, il progetto MIME ha prodotto un insieme coerente di proposte operative; sulla base di sei temi, il lettore viene a conoscenza di un ampio ventaglio di studi attorno al tema centrale del multilinguismo, come ad es. su politiche linguistiche, diritti linguistici, formazione multilingue, strategie di comunicazione multilingue.
La relazione affronta varie questioni riguardanti le lingue minoritarie, nazionali, straniere e migranti nella societÓ europea. Il Vademecum Ŕ fatto prima di tutto per le persone che non sono coinvolte in campo accademico ma che si occupano di questioni di multilinguismo professionalmente o politicamente, come insegnanti o responsabili politici; Ŕ uno strumento per coloro che devono comprendere il multilinguismo, prendere posizione sulle questioni linguistiche e, direttamente o indirettamente, modellare le decisioni sulle politiche linguistiche a livello locale, nazionale o sovranazionale.
Il Vademecum Ŕ scaricabile gratuitamente in formato pdf o acquistabile dal sito ufficiale del progetto MIME.