Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
 

Richiamo all'Italia in materia minoranze linguistiche

Il Consiglio d'Europa richiama l'Italia per aver firmato ma mai ratificato la Carta europea delle lingue regionali e minoritarie


Lo scorso 10 febbraio, il Bureau (Ufficio di presidenza) del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa ha adottato una dichiarazione sulle “Lingue regionali e minoritarie oggi in Europa”. Dopo aver accolto benevolmente il fatto che un'ampia maggioranza dell'Assemblea nazionale francese abbia votato il 28 gennaio 2014 a favore di un emendamento costituzionale che consente la ratifica della Carta europea delle lingue regionali e minoritarie da parte della Francia, a 15 anni dalla sua firma, ha invitato Islanda, Italia e Malta, che hanno firmato ma non ancora ratificato la Carta, a seguire l'esempio positivo della Francia.
Il Bureau inoltre sollecita le autorità di Albania, Azerbaigian, Georgia, Moldavia, Federazione Russa ed "Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia" a ratificare la Carta, impegno da esse assunto con l’adesione al Consiglio d'Europa. Il Congresso, e in particolare la Camera delle Regioni, continuerà a seguire la questione, in stretta collaborazione con i competenti organi di controllo del Consiglio d' Europa.

(26/02/2014)