Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Attività dell'Istituto Culturale Ladino di Fassa

Martedì 4 dicembre riaprono le porte del Museo Ladino di Fassa con la presentazione del Calendario Ladino 2019 e dei nuovi prodotti della Mediateca Ladina

Particolare della copertina del Calandèr Ladin 2019


L'Istituto Culturale Ladino "majon di fascegn" riapre le porte del Museo Ladino con un evento dedicato: la presentazione in anteprima del Calendario Ladino 2019 insieme con i nuovi prodotti della Mediateca Ladina, la piattaforma per la diffusione della lingua ladina.
Il Calendario Ladino 2019 è stato realizzato anche quest'anno grazie anche al sostegno della Famiglia Cooperativa Val di Fassa e della Famiglia Cooperativa di Campitello, preziose sostenitrici di questa opera che ormai da oltre 40 anni entra nelle case della gente fassana e nelle scuole.
Quest'anno il tema è Leghes da mont - Laghi di montagna, un percorso che porta ad ammirare alcuni dei più bei laghi delle Dolomiti, grazie anche ai testi ladini di Alberta Rossi. Il calendario è stato realizzato con immagini tratte dal concorso fotografico organizzato nel 2018 dalla Pro Loco di Vigo di Fassa dal titolo "Acqua in montagna", realizzate da fotografi locali e non: Marco Corriero di Funes, Lisa Bolzan di Limone sul Garda, Diego Leder di Bolzano, Rossana Viola di Padova, Vincenzo Lancella di Ravenna, William Preite di Monticello Conte Otto (Vicenza), Mauro Morandini Panet di Predazzo, Alessia Bortolameotti di Trento, Marco Migliardi di Cortina D'Ampezzo, Alberto Zanoli di Castelfranco Emilia (MO), Selena Chinnici di Legnano, Massimiliano Grisanti di San Giovanni di Fassa.
La Mediateca Ladina, si arricchisce ogni anno di nuovi prodotti interattivi volti sia a favorire la diffusione e la valorizzazione della lingua, sia a mettere a disposizione materiali utili all'insegnamento e alla promozione della lingua, tanto nella scuola quanto nei percorsi di alfabetizzazione degli adulti.
In questa occasione verrà presentata la nuova sezione "Ones | Ladino in radio", che ospita attualmente i programmi radiofonici della rubrica "L Segnaliber", realizzati per "Radio Studio Record" in collaborazione con l'"Union di Ladins de Fascia" e dedicati ad autori e opere significative della produzione letteraria ladina passata e presente, per circa 30 ore di programmazione; un modo nuovo per ascoltare pagine di letteratura interpretate da una voce narrante accompagnata da brani musicali di commento e ambientazione.
Un'altra novità in questa direzione è anche l'audiolibro "L Saut de Giòchele te la libertà", un testo umoristico di Hugo de Rossi del 1922, illustrato dai disegni di Claus Soraperra, già oggetto di una pubblicazione nella Collana "Contacontìes": un testo gradevole, caratterizzato da un lessico ricco e interessante, presentato in auto-lettura con glossario che a richiesta fornisce a comparsa la spiegazione delle voci più curiose e desuete.
Per l'occasione sarà possibile visitare gratuitamente il Museo dalle ore 15.00 alle ore 19.00 e acquistare parte delle pubblicazioni dell'Istituto a un prezzo scontato, tra le quali il nuovo volume "Scritores Ladins - Materiali per la storia della letteratura ladina di Fassa" di Fabio Chiocchetti che offre, secondo lo stile classico del libro cartaceo, un prezioso strumento di facile consultazione nel quale reperire testi e informazioni concernenti le varie tappe che dal primo Ottocento a oggi hanno visto il ladino fassano fare la sua apparizione nel panorama della letteratura ladina.

Un appuntamento da non perdere: tutti sono invitati!



Quando:
Martedì 4 dicembre 2018 - ore 17.30

Dove:
Museo Ladin de Fascia, Sala Luigi Heilmann
San Giovanni di Fassa/Sèn Jan

Per informazioni:
Istitut Cultural Ladin "majon di fascegn"
Tel. +39 0462 764267
E-mail: info@istladin.net