Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Anche il Meridione sostiene l'iniziativa Minority SafePack

La fondazione universitaria Solano si č fatta portavoce tra arbėreshė, grecanici, griki e occitani del Meridione dell'iniziativa a favore delle minoranze nazionali europee, contribuendone al successo


L'articolo comparso su La Gazzetta del Sud lo scorso 28 marzo 2018

Lea Ferrara, una gentile signora arbėreshe di Piana degli Albanesi residente in Trentino: č lei il sottile filo rosso che ha unito la terra trentina a quella calabra, e attraverso questa alle altre terre del Meridione abitate da minoranze linguistiche storiche, che fanno molta fatica a vedere attuate nei propri territori le indicazioni contenute nella legge quadro 482 del 1999 che disciplina in Italia la tutela di queste comunitą linguistiche.
Ed č stato poi un docente dell'Universitą della Calabria, il professor Francesco Altimari, nella sua veste di presidente della Fondazione universitaria "Francesco Solano" ad accogliere e rilanciare il pacchetto di proposte contenute nel'iniziativa Minority SafePack, rivolgendosi ai Comuni, alle eparchie bizantino-greche di Lungro e di Piana degli Albanesi, alle scuole e ai rappresentanti delle tante associazioni attive in Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia, invitandoli a sottoscrivere la petizione popolare europea.
Oggi tutti noi, appartenenti o no ad una comunitą di minoranza linguistica, possiamo dire che ce l'abbiamo fatta: che un mattone importante č stato posato nella costruzione dell'Europa che vogliamo, rispettosa della preziosa diversitą culturale e linguistica dei popoli che in essa vogliono essere rappresentati.