Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Riti e tradizioni della minoranza cimbra

Sabato 23 giugno, la comunità cimbra di Giazza, sui Monti Lessini in provincia di Verona, rinnova l'antico rito del Fuoco nella notte di San Giovanni

In una delle notti più brevi dell’anno, a Giazza si accende la magia del Solstizio d’Estate: il 23 giugno, notte di San Giovanni, nella piazza della piccola comunità cimbra si celebra la Festa del Fuoco ("Waur Ljetzan" in lingua originale). In questi giorni il, tra il 20 e il 21 giugno, il Sole è all’apice della sua luce. Per questo il Solstizio è diventato un giorno considerato sacro nelle tradizioni pagane precristiane e ad esso si collega la festa di San Giovanni, nella quale convergono i riti indoeuropei e celtici che esaltano il potere del Fuoco e della Luce, delle acque e della terra feconda di erbe, di messi e di fiori.
E’ proprio nella notte di San Giovanni che in tutte le campagne del nord Europa, l’attesa del Sole era ed è propiziata da falò accesi sulle colline e sui monti, perché da sempre con il Fuoco si mettono in fuga le tenebre e, con esse, gli spiriti maligni, le streghe ed i demoni vaganti nel cielo. Attorno ai fuochi si canta e si danza; è una notte magica, una notte di prodigi: le acque trovano voci e parole cristalline, le fiamme disegnano promesse d’amore e di fortuna, il Male si dissolve sconfitto.
A Giazza, attraverso rievocazioni, musiche e spettacoli di fuoco, si rinnovano i riti ancestrali dei Cimbri con l’accensione dei 13 bracieri, simbolo dell'unità dei XIII antichi comuni cimbri.















PROGRAMMA della serata:

ore 16.00:"Filo di fiaba" laboratorio didattico per bambini 5-10 anni;
ore 21.00:saluti dei Presidenti delle Associazioni e della Pubblica Amministrazione;
ore 21.15:"Alchimie di Fuoco" della compagnia teatrale "Piccolo Nuovo Teatro" di Bastia Umbra (PG)
ore 22.15:Miti e leggende della Lessinia e accensione dei fuochi simbolo dell'unità degli antichi 13 Comuni Cimbri



Per informazioni:
Pro Loco Ljetzan-Giazza
E-mail: prolocoljetzangiazza@gmail.com
Tel. +39 349 4632515

Curatorium Cimbricum Veronense
Tel. +39 0457 847050
Cell. +39 340 1926309