Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

ComunitÓ slovena del Friuli Venezia Giulia

All'inizio di agosto si aprirÓ il nuovo bando per i progetti riguardanti l'uso della lingua slovena nella pubblica amministrazione: tempo fino al 16 settembre per presentarli

"All'inizio di agosto si aprirÓ il nuovo bando per i progetti riguardanti l'uso della lingua slovena nella pubblica amministrazione, per il quale la Regione ha stanziato 770mila euro per gli anni 2019, 2020 e 2021".
Lo ha annunciato l'assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, al termine della seduta di Giunta di questa mattina, durante la quale il provvedimento Ŕ stato approvato.
Roberti ha spiegato che "attraverso questo bando gli enti pubblici e i concessionari di pubblici servizi delle zone dove Ŕ presente la minoranza linguistica slovena potranno finanziare sia gli sportelli linguistici, per i quali viene concesso un contributo compreso tra 30 e 40mila euro, sia l'organizzazione di altre attivitÓ connesse all'uso dello sloveno nella Pa, per le quali il contributo erogabile oscilla tra 10 e 30mila euro, tra cui la traduzione di atti complessi, l'aggiornamento dei siti web istituzionali e della segnaletica bilingue e la realizzazione di corsi di perfezionamento".
I progetti, tranne quelli che prevedono l'istituzione dello sportello linguistico, possono essere presentati sia dagli enti aderenti alla Rete per la lingua slovena nella Pa del Friuli Venezia Giulia sia da altri soggetti, singolarmente o in partenariato. "Al fine della valutazione delle domande e formulazione della graduatoria verranno tenuti in considerazione in particolare la sostenibilitÓ nel tempo del progetto, l'ambito territoriale d'attuazione e l'ampiezza del partenariato. Inoltre, per un massimo di 10 progetti, verrÓ data prioritÓ all'istituzione degli sportelli linguistici".
Una volta pubblicato il bando, le domande dovranno essere inoltrate entro il 16 settembre al Servizio competente in materia di lingue minoritarie della Direzione centrale Autonomie locali, sicurezza e politiche dell'immigrazione esclusivamente mediante posta elettronica certificata (autonomielocali@certregione.fvg.it).
I progetti potranno iniziare giÓ nel 2019 o successivamente ma dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2021, mentre il termine di presentazione della rendicontazione Ŕ fissato al 30 giugno 2022.
(Comunicato stampa Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, 31 luglio 2019)