Provincia Autonoma di Trento - Minoranze Linguistiche

Logo stampa
 
Minoranze linguistiche
Condividi: Facebook Twitter
 
 

Babel Film Festival di Cagliari

Dal 2 al 7 dicembre con anteprime il 28, 30 novembre e il 1°dicembre: torna a Cagliari il primo concorso cinematografico internazionale per produzioni che affrontano i temi legati alle minoranze

  • 128 i film pervenuti
  • 71 i film che saranno proiettati
  • 31 ore di proiezione
  • 53 i film esaminati da
  • 10 giurie che assegneranno
  • 13 premi in
  • 7 giorni di eventi
  • 39 le lingue minoritarie del mondo presenti nel programma

Sono questi gli incredibili numeri della sesta edizione del “Babel Film Festival”, il  concorso cinematografico internazionale  che si svolge ogni anno a Cagliari, l’unico al mondo dedicato esclusivamente ai film parlati in lingue minoritarie, dialetti, slang o lingue “morte” e linguaggi dei segni (almeno nel 50% di dialoghi e testi nella Sezione Ufficiale).
Nel fitto programma del Festival una serata di musica e cinema nella sala Nanni Loy, negli spazi dell'Ersu in via Trentino, e una serie di 5 workshop alla Mem di via Mameli. E ad arricchire queste giornate ci saranno mostre, tavole rotonde ed eventi speciali.

Per il secondo anno poi, all'interno del Festival trova spazio "Kentzeboghes", un concorso per progetti cinematografici nelle lingue e dialetti della Sardegna.

Il Babel Film Festival è organizzato dalla Società Umanitaria - Cineteca Sarda in collaborazione con l’Associazione culturale Babel, la Fondazione Sardegna Film Commission e le case di produzione cinematografica e televisiva Terra de Punt e Areavisuale Film, con il sostegno di istituzioni nazionali ed internazionali di grande prestigio.

 

Per informazioni:
BABEL FILM FESTIVAL
c/o Centro servizi culturali Società Umanitaria - Cineteca Sarda
Viale Trieste 118 - 09123 Cagliari
E-mail: cinetecasarda@gmail.com
Sito web: www.lacinetecasarda.it

Segreteria: info@babelfilmfestival.com
Ufficio Stampa: stampa@babelfilmfestival.com
Tel. +39 070 278630 (Sede Società Umanitaria - Cineteca sarda)